New York: perchè “la Grande Mela” e qual’è il segreto della sua Apple Pie?

Nel 1909 Edward S. Martin, nel libro The Wayfarer in New York, paragona lo Stato di New York a un melo, con le radici nella valle del Mississippi e il frutto a New York.

d7176148864d19f3b678fefdccbac455

Negli anni venti il termine fu riproposto dal cronista sportivo John J. Fitzgerald, che aveva sentito definire così l’ippodromo di New York. Riferendosi ancora all’ ippodromo, il cronista riportò come, per gli scommettitori di corse dei cavalli, New York fosse il circuito (“la mela”) più ricco a livello di guadagni.32e01fd508ac90aee2504559b342c0a8

I musicisti jazz, nel corso degli anni trenta e quaranta spesso usavano questa definizione come una metafora del successo. Quando i concerti erano lontano da New York, si suonava “sui rami“; al contrario, suonare a New York significava suonare nella “Grande Mela“. I musicisti jazz, durante il proibizionismo, andavano a suonare nei locali di Manhattan e come compenso ricevevano una grossa mela rossa.

Da qui l’abitudine di chiamare amichevolmente Manhattan “big apple“.2cbbebe37bf730a37a1bcbe40d537356

Passiamo quindi al nostro Crumble di Mele… un modo perfetto per sfruttare questa frutta di stagione, sottovalutata da tutti, creando in modo semplice ed economico un dolce sfizioso che vi farà fare una splendida figura in qualsiasi occasione! (e con pochissimo tempo!)

APPLE CRUMBLE e già il nome fa la sua scena…

Provate a “googlare” questo nome…vi usciranno talmente tante ricette, suggerimenti di grandi chef, video e tutorial che vi passerà la voglia anche solo di sbucciare le mele!

A dadini, a fette o alla julienne? In due, tre o otto parti? cannella o non cannella? frigo o freezer? aggiungo altra frutta? Do un tocco di colore?

Personalmente ho surclassato il problema dando retta alla mia Mammina che, negli anni, di Crumble ne ha mangiati parecchi e per di più in giro per il mondo, iniziando in Venezuela, passando per gli Stati Uniti e finendo in Italia… Quindi ho semplicemente copiato la sua, ormai più che sperimentata, ricetta, dandole un mio tocco personale!

ricetta NY APPLE CRUMBLE

Pasta Brisè:
Ingredienti:
400 gr di farina
200 gr di burro
50 ml di acqua fredda
25 gr di zucchero
1 pizzico di sale

Mettere la farina setacciata, il sale e lo zucchero sul piano di lavoro.
Adagiare sopra il burro e, piano piano, con le dita sollevare burro e farina formando tante piccole palline.
Riunire il tutto a fontana, versare, nel centro, dell’acqua fredda e impastare velocemente fino ad ottenere un impasto omogeneo e non troppo morbido.
Avvolgere quindi in una salvietta infarinata e lasciar riposare per un’ora in un luogo fresco, ma non in frigorifero.
Spianiare all’altezza di 1 cm, ripieghiare in tre, spianare ancora ad un cm e ripiegare nuovamente in tre.
Far riposare ancora nella salvietta infarinata per un’ora e poi è pronta per essere utilizzato!

Ripieno:
Ingredienti:
1 kg di mele
50 gr di zucchero bianco
55 gr di zucchero di canna
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 punta di coltello di noce moscata
1 pizzico di sale
40 gr di burro
15 gr Maizena

Iniziare tagliando le mele a spicchi non troppo sottili.
Aggiungere agli spicchi i due tipi di zucchero, il succo di limone, la cannella, la noce moscata e, ovviamente, un pizzico di sale.ap2
Far riposare il composto per almeno 30 minuti (in realtà più riposa meglio è, ma non tutte hanno molto tempo a disposizione, quindi anche mezz’ora va più che bene!)
Trascorso il tempo necessario, passare il composto in uno scolapasta e posizionarci sotto una ciotolina per raccogliere il succo.
In un pentolino far sciogliere il burro con il succo ottenuto e lasciar ridurre a fuoco medio fino ad ottenere una sorta di sciroppo caramellato.
In una grande ciotola unire gli spicchi di mela, la maizena (farina di mais) e lo “sciroppo” e amalgamare delicatamente.
Adagiare il tutto su un primo strato di pasta frolla (NB: preparata da voi o comprata già pronta va sempre bene…) e coprire la torta con un secondo strato di pasta frolla coprendola completamente.
Eliminare la pasta in eccesso e chiudere i bordi con le dita.ap4       ap6

Tocco finale: far 5 tagli nel mezzo, a formare una stella, per permettere al vapore di fuoriuscire.
Far riposare la torta in frigo e nel frattempo scaldare il forno a 200°.
A forno ben caldo cucinare la torta per 35-45 minuti (in base al vostro forno).

IMG_2691    ap5

Et voilà! La vostra Apple Pie è pronta!
Non vi resta che fare le porzioni e perché no, accompagnarla da una pallina di gelato, magari alla cannella!f809c762c59466e5bff65b0419e9c0c2

PS: se volete, provate anche le mono porzioni! Bellissime!

SUGGERIMENTI:

NB: potete accompagnarlo anche con gelato alla vaniglia o con una crema inglese.

NB 2: non a tutti piace, ma potete cospargere le mele anche con della cannella in polvere per aromatizzare.

93117c6d4e6f0575754a027f27004991


		
Annunci

8 pensieri su “New York: perchè “la Grande Mela” e qual’è il segreto della sua Apple Pie?

  1. Ciao Julia!
    Grazie mille per l’apprezzamento sul mio blog!
    Stavo curiosando il tuo e…Niente da fare, questa ricetta mi ha proprio conquistata!
    Non ho mai provato a fare una Apple Pie (di solito vado di crostate, sachertorte, tiramisù, brownies…Si, anche a me piace cucinare! 😉 ) e mi sa che oggi andrò subito a procurarmi gli ingredienti!
    Quello che un po’ mi spaventa è la brisè, mi è sempre stata presentata come impasto “difficile” e un po’ sono in dubbio se farlo da me o acquistarlo surgelato…Consigli?!
    Grazie e a presto, seguirò con piacere il tuo blog! =)
    Elena

    Liked by 1 persona

  2. Ciao Elena!
    Sono felice di averti convinta con la mia ricetta… ti assicuro che se seguirai ogni passo la tua Apple Pie sarà fantastica!
    Per quanto riguarda la brisè, sicuramente non è tra gli impasti più semplici in pasticceria, ma da quello che ho capito cucini molti dolci quindi perchè non provarci? Che ne sai magari diventa un tuo punto di forza! 😉
    Se invece per la prima volta preferisci andare su sicuro puoi acquistare tranquillamente quella già pronta…avrai comunque un ottimo risultato! 🙂
    Aspetto tue notizie sul risultato finale!!!
    A presto
    Julia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...