Il guacamole homemade e qualche curiosità…

Lo sapevate che…

L’avocado è un frutto e non una verdura come molti credono…

Proviene dal Messico e la parola “aguacate” (avocado in spagnolo) deriva da Náhuatl ahuacatl che significa testicolo, vista la sua forma. Infatti gli Aztechi lo chiamavano “frutto della fertilità” e lo consideravano un frutto erotico, tanto che le donne in quell’epoca non potevano raccoglierlo. Tale credenza si è mantenuta, infatti l’avocado è considerato ancora oggi un alimento afrodisiaco.

In paesi del Sud America come Argentina, Bolivia, Chile, Perú e Uruguay si chiama palta.

Benefici nutrizionali:

  • Contiene Vitamine del gruppo B, E e K.
  • E’ inoltre ricco di folato, assolutamente necessario in gravidanza e ottimo come prevenzione di ictus.
  • Oltre ad essere un frutto ideale per la salute del cuore ha anche dei grassi monoinsaturi che aiutano a controllare il colesterolo.
  • Da non dimenticare un altro punto molto importante, per il quale ne dovremmo mangiare tutti almeno uno al giorno: è utile per la prevenzione del cancro, alla prostata e al seno.

Ricetta:

Il guacamole è una salsa della cucina messicana fatta con avocado e altri ingredienti:

a7b7723e37971422fb1f23fa3702ca08

1 Avocado maturo
1 limone
2 lime
cipolla
peperoncino
1 pomodoro
olio di semi
sale
cumino
tabasco
coriandolo

Preparazione:

Tagliare i pomodori a concassè:
fare una croce sopra i pomodori e sbollentare. Quando la buccia si alza, scolare e mettere in acqua con ghiaccio per bloccare la cottura. Spelare, levare i semi e tagliare a petali e poi a quadratini.

Tagliare in due l’avocado, togliere il seme e con un cucchiaio passare la polpa in una ciotola con il succo di limone.

Aggiungere poco olio e il succo di lime, schiacciare con una forchetta in maniera grossolana. Aggiungere la cipolla precedentemente tritata e il peperoncino.

Aggiungere poi il pomodoro a concassè e condire con sale, poco cumino, tabasco e coriandolo tritato.
Mantenere con un filo di olio sopra e coprire con la pellicola trasparente.

Lasciar riposare per almeno una mezz’ora e voilà!

Il vostro guacamole è pronto e talmente delizioso da mangiare semplicemente accompagnato da crostini, spalmato su delle bruschette o come strato della vostra tartare. 🙂


4d240461f0d5e2a159b184305a8e5173 ec22ad31fc11f82ef4ecaed27da92817IMG_3597

Annunci

8 pensieri su “Il guacamole homemade e qualche curiosità…

  1. L’avocado è un frutto stupendo! Ma quanto costa. Sono stato in Australia e li c’erano banconi pieni zeppi di avocado. Mi mancano quei negozi 😦 ogni paese ha i suoi punti di forza. Ma l’avocado è inimitabile, come del resto un altro frutto che adoro è la banana e l’albicocca. La frutta e verdura stanno raggiungendo prezzi esorbitanti in Italia, ma un po in tutto i paesi, e non è detto che la qualità vada di pari passo! Mettendo da parte questo punto di vista triste e pessimista, ottimo il tuo guacamole! 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...