Assenza più che giustificata…Welcome Greta!

Eh si mi auto giustifico per aver abbandonato il mio blog a Natale…ma direi che la mia piccola Greta è una dolcissima giustificazione!!!

Mentre scrivevo il mio ultimo articolo sull’albero di Natale avevo un bel pancione e già fantasticavo sul prossimo dicembre insieme a mio marito e alla nostra bimba… chissà se sarà davvero come si vede nei film, nei video e nei sogni… chissà se tornerà quella magia che circondava le giornate quando eravamo piccoli, chissà se i nonni questa volta eviteranno di discutere, chissà se ci sveglieremo quella mattina ancora più felici! Mamme ditemelo voi… È possibile essere più felici di così? È davvero possibile essere più felici del giorno in cui è nata?

Da quando è nata Greta ho cercato di imparare l’unico lavoro al mondo che nessuno ti può insegnare, tranne quella piccola creatura che ti arriva tra le braccia quando tu hai ancora paura di non essere pronta! Esatto, solo lei può insegnarti come essere una brava mamma e sta a te riconoscere i suoi insegnamenti. A volte è un pianto diverso dal solito per dirti che non vuole semplicemente mangiare o essere cambiata, ma ti avverte che c’è qualcosa di diverso dal solito…

Credo di aver imparato molto in questi mesi e sono grata di aver avuto un’ insegnante cosi paziente, quindi grazie amore mio e continua cosi perché stai facendo un ottimo lavoro!

Nel frattempo ho rispolverato vecchi libri di cucina, vecchi appunti di corso di cucina e sono prontissima per mettermi ai fornelli e rendervi partecipi di tutte le novità!

Nel frattempo vi lascio sbirciare qualche foto dei dettagli che hanno reso il battesimo della mia piccola ancora più speciale… anche se primo tra tutti rimarrà aver potuto metterle lo stesso vestito con cui sono stata battezzata io più di 30 anni fa…

 

Annunci

Dove il vecchio e il nuovo si incontrano : Dublin!

Missione Dublino e la nostra cara RyanAir in quanto a prezzi abbordabili non ci delude mai, quindi check in e si parte!!

IMG_7019

Mio fratello vive li da un anno e ancora non ero riuscita ad organizzare un weekendino e visto che si trasferisce ancora una volta, mi sono subito decisa a prendere il biglietto e raggiungerlo, anche solo per avere la scusa per visitare questa città, che altrimenti non sarebbe stata tra le mie priorità…

E qui mi sbagliavo! Forse perchè non se ne parla abbastanza, forse perchè si preferisce sempre la grande città o forse semplicemente perchè non sapevo quante meraviglie nascondesse l’Irlanda!

IMG_7089IMG_7069

Innanzitutto parliamo dei tulipani…io ADORO i tulipani, e qui li trovi ovunque, dai fiorai in pieno centro ai grandi parchi, curati al centimetro da esperti giardinieri… e poi tutte quelle sfumature che regalano colori primaverili ad una città dove il sole purtroppo non le rende giustizia, baciandola come si deve.

IMG_7160E’ inoltre la città natale del grande Oscar Wilde a cui ha infatti regalato una statua appena dentro il giardino di Merrion Square. Diversa dal solito, lontana dal noioso, piena di colori e una rappresentazione unica dei vari tessuti degli abiti indossati dal grande scrittore. Un vero capolavoro e vi garantisco che ne vale la pena… quando sarete li, giratevi un momento e fermatevi 5 minuti a leggere le frasi che hanno reso celebre quest’uomo.

IMG_7164

“A cynic is a man who knows the price of everything and the value of nothing” (Oscar Wilde)

E poi c’è Molly… chiunque trascorra almeno un giorno e una sera a Dublino sentirà parlare di Molly Malone…

La leggenda narra si trattasse di una giovane dal seno generoso che alternava il mestiere di pescivendola di giorno a quello di prostituta alla notte, di cui un uomo si innamorò a tal punto da dedicarle una canzone che ormai è diventata l’inno ufficioso di questa terra e che in qualsiasi bar dopo un paio di birre si inizia a cantare in coro tutti insieme! Meraviglioso! 😀

Mi raccomando non andate via prima di essere andati a vedere la sua statua in Grafton Street e di averle toccato il seno, sotto gli occhi divertiti dei passanti che ancora non sono venuti a conoscenza di questo storico porta fortuna a disposizione di tutti! 😉

DSC_0538

Ma ora parliamo di cibo…

La carne irlandese potrebbe essere, da solo, un elemento valido per visitare Dublino…

La prima sera mio fratello ci porta a mangiare un hamburger, ma non un semplice hamburger, forse il più buono che abbia mai mangiato! Lo so che ogni volta che ne mangio uno, dico sempre la stessa cosa, ma questo posso assicurarvi che li batte tutti ad occhi chiusi ( ma bocca ben aperta!!! 😀 )

photo1Il Bunsen Burger è un localino semplicissimo, ma molto più organizzato di molti altri delle grandi città… praticamente arrivi e dai il nome e il numero di telefono, loro ti inviano un link dal quale poter controllare la posizione del tuo tavolo in lista d’attesa e intanto goderti tranquillamente un aperitivo in uno dei tanti pub vicini. Non è un’idea fantastica? 😉

Il menù è di poche parole, infatti grande come un bigliettino da visita tidownload offre la scelta tra hamburger, cheeseburger o doppio cheeseburger con patatine fini, tagliate a mano o dolci! Sono talmente sicuri della bontà dei loro ingredienti di non aver bisogno di salse, salsine o extra da aggiungere!

MERAVIGLIOSO! Posso aprire un franchising qui a Roma? non si sa mai… stay tuned! 😀

Ovviamente di proposito ho lasciato per ultima la Guinness!!!

IMG_7316

IMG_7246Se visitate Dublino non potete non visitare la Guinness Storehouse per un’esperienza affascinante, e non solo per gli amanti della birra! Appena dentro munitevi delle radio per ascoltare la spiegazione di ogni minimo spazio e poi perdetevi in questo edificio che sale per 7 piani assumendo la forma di una pinta di Guinness!

IMG_7317

A metà percorso avrete la possibilità di spillare voi stessi la Guinness perfetta e ricevere il diploma e di partecipare ad un primo assaggio…che vi farà solo venire più voglia della pinta intera!!!

Cercate di aspettare la fine del giro per consumare la vostra pinta compresa nel prezzo perchè dovete assolutamente sorseggiarla al Gravity bar, ultimo piano tutto circondato da vetrate da cui apprezzare tutta la città!

“There’s a poetry in a pint of Guinness”

IMG_7330 IMG_7327

Un ultimo consiglio?

NON VISITATE DUBLINO….. VIVETELA!!!

E se volete iniziare la giornata con un’autentica e generosa colazione irlandese vi consiglio di soggiornare in Ariel House… inutile spiegare a parole… guardate voi stessi! 😛

IMG_7191

With love!

J.

Welcome to Miami : my second home! <3

Welcome to Miami : my second home!

IMG_9514

Nata a Maracaibo e vissuta in Italia non mi sono mai sentita al 100% ne Venezuelana ne Italiana… ma a Miami, dove la maggior parte delle persone vi sono emigrate, li si che mi sento a casa… qui per pochi giorni all’anno mi sento felice di essere una “cittadina del mondo”, come amo definirmi!IMG_9515

E non vi parlo della classica Miami che si visita perchè va di moda, perchè si vuole fare colpo sugli amici o perchè ha una vita notturna da invidiare… no, io vi parlo di quella Miami con quei suoi angoli segreti, che mi porto nel cuore da quando ero bambina e che per me e solo per me sono magici, sono miei, sono casa!

IMG_0213Avevo appena 6 mesi quando i miei genitori mi ci hanno portato per la prima volta e da li ogni anno per circa 3 mesi… i più belli, un’estate infinita per una bambina, io i miei fratelli e i miei amichetti che ogni anno attendevano il mio ritorno dall’Italia. Per loro ero l’amica italiana che andava in vacanza a casa loro…mentre io mi sentivo a casa appena atterrava l’aereo e aprivo la porta di casa e non vedevo l’ora di mangiare Pizza Hut! Incredibile!!! 😀

Una casa sulla Collins Ave fatta con amore, nel vero senso della parola… giornate intere da Home Depot scegliendo i colori per le pareti… i divani, i quadri, le mattonelle, ogni particolare in quella casa è legata ad un ricordo ben preciso della mia infanzia!

IMG_9323Miami dei cubani, dei messicani, dei colombiani… la popolazione ispanica che da sempre la caratterizza le ha donato quel qualcosa in più che la contraddistingue rendendola unica nel suo genere. Già solo il fatto di poter parlare tranquillamente in spagnolo senza nemmeno chiedere, dare per scontato che chiunque vi abiti parli entrambe le lingue e magari perchè no, imparare un sano “spanglish” iniziando in inglese e finendo in spagnolo! 🙂

I grandi centri commerciali… mi ricordo che da bambina ogni volta che entravo ad “Aventura Mall” rimanevo basita nel trovare una nuova area che lo rendeva ancora più grande e dentro di me pensavo: mi potrei nascondere qui a giocare e nessuno mi troverebbe mai! E poi sconti, sconti sconti… che a lungo andare sono stati la mia rovina, si perchè poi tornavo in Italia e pensavo di poter continuare a comprare Ralph Lauren e co agli stessi prezzi dovendomi però svegliare da uno splendido sogno! 😦 Era entusiasmante perfino fare la spesa, prodotti di qualità in quantità, di ogni dimensione, di ogni gusto. Noi facevamo sempre la spesa al Publix e chissà forse proprio qui è iniziato il mio amore per il cibo, corsie intere dedicate allo stesso prodotto con sfumature differenti, frutta e verdura tra le più colorate…

IMG_9938

E poi tra i classici ristoranti segnalati da qualsiasi guida turistica ci sono i miei preferiti, per lo più di cucina cubana!

Negli ultimi anni ne ho scoperto un altro sulla Lincoln Rd:  Havana 1957 dove oltre a squisita IMG_0117ropa vieja, tostones, yuca frita e frijoles negros hanno il miglior mojito di Miami…

provate quello al kiwi o quello al mango e ve ne innamorerete! http://havana1957.com/

Cucina internazionale? Hakkasan al Fontainebleau … vietato chiamarlo semplicemente un ristorante di sushi, è musica lounge, luci soffuse, tacchi alti e piatti indescrivibili.

Ovviamente sui ristoranti potrei scrivere per ore… ma vi lascio scovare il vostro preferito!

In poche ore da Miami si può raggiungere Orlando e tornare bambini per qualche giorno, los Cayos o the Keys e rivivere alcuni dei più famosi romanzi di Ernest Hemingway visitando la sua vecchia casa, dove vive oggi una vera colonia di gatti, più precisamente i suoi gatti che hanno una particolarità: hanno sei dita, talmente particolari che la commissione cittadina di Key West ha deciso di tutelare i gatti di Hemingway. In poche ora siete a New York, in Messico, a Cuba, in Venezuela e ai Caraibi: Bahamas, Turks and Caicos, Puerto Rico, Barbados… e sono solo a metà lista! 🙂

IMG_0092IMG_0083

IMG_0458 IMG_0080

Le spiagge… facile andare ad Agosto e tornare dicendo che la spiaggia li non è niente di che, ma provate ad andare a maggio, giugno e persino a luglio se siete fortunati e vi accorgerete di cosa significa essere così vicini ai Caraibi! 😉

Beh, se non sono riuscita a convincervi ad andare, spero almeno di avervi fatto venire voglia di mangiare e/o di viaggiare in generale… altrimenti che blogger sarei?

Besos

IMG_9856

About me… Nice to meet you!

unnamed (1)Avete presente quella sensazione che si prova nel sentirsi dire, ad ogni incontro, quella fatidica e splendida frase: “mamma mia ancora vent….anni? sei ancora piccola eh!”
e poi… superata la fatidica soglia dei 30…
quelle stesse persone cambiano in modo spregiudicato la loro frase in: ” davvero tren…anni? Ormai sei grande eh! Cosa hai deciso quindi per il tuo futuro?”
Eccomi presente all’appello!!!fratelli rinaldi
Sono Giulia, per gli amici Giuls, sul web Julia.
Ho tre fratelli che si sono sempre “sacrificati” come “cavie” per assaggiare i miei dolci.
gp2Ebbene si, sono specializzata in pasticceria…amo sfornare torte splendide che regalano un profumo intenso a tutta la casa e amo curare ogni minimo particolare della presentazione o, se vogliamo rubare un termine ai grandi giudici di Masterchef, dell’ impiattamento.
 belli i dolci… buoni si… a fine pasto sono quel tocco in più per un’ottima cena…
ma…
Con l’arrivo nella mia vita di mio marito, che “NON AMA I DOLCI!!” 😦 mi sono come svegliata da un bel sogno nella casetta di Hansel e Gretel, e mi sono detta ok, forse è arrivato il momento di dedicarsi anche un po’ al salato…
Da dove si comincia??? Beh, mi sono rimboccata le maniche ed ho sperimentato, rispolverando i libri dei miei mille corsi di cucina…
Ora chiedete pure al signorino da dove arrivano quei due/tre kg in più!!! 😉
Per il resto sono italo/venezuelana e mi piace dire di non essere nè l’uno nè l’altro… IMG_0083
Alla tenera età di sei mesi i miei genitori si sono spostati da Maracaibo a Miami e dopo altri sei mesi a Roma e quindi facendo un excursus della mia vita: sono cresciuta a Roma, con educazione Venezuelana, vivendo tre mesi l’anno a Miami…non male eh?
Giusto un po’ di confusione!
Adoro arredare IMG_6493casa con cose particolari, che compro in giro per il mondo, perché amo viaggiare e perdermi nelle abitudini e nei sapori diversi da quelli di tutti i giorni e che solo nei viaggi scopri davvero!
Ho studiato inglese, ovviamente spagnolo, francese e tedesco (ma di due anni di quest’ultimo mi ricordo solo Ich liebe dich = ti amo, da brava romanticona!), ho persino preso lezioni di Russo ma, ragazzi, dopo tre mesi dovevamo ancora finire l’alfabeto e quindi… addio lingue con alfabeto cirillico!)
Mi sono laureata in Giurisprudenza e una volta arrivata al traguardo e conseguito il tanto atteso titolo di Avvocato mi sono R.I.T.I.R.A.T.A., lontano dalle facce cupe e preoccupate che incontravo ogni mattina in Tribunale, lontano dai ritmi frenetici che mi vedevano a studio il venerdì sera fino alle 23!
Diciamoci la verità… Non mi ci vedo proprio nei panni dell’Avvocato incavolato ogni giorno che torna a casa 3 ore dopo il marito e soprattutto senza poter cucinare.
E soprattutto ora che sono diventata MAMMA…IMG_7500la mia piccola Greta mi ha fatto perdere completamente la testa! Che gioia svegliarmi ogni mattina, girarmi verso il suo lettino e trovarla li con un sorrisone contagioso sgambettando per cercare, con tutte le sue forze, di passare nel nostro lettone!  g
E più cresce e più diventa uguale al papà…quel ciuffetto rosso, quegli occhioni azzurri…ggg E più gli amici cercano di girarci intorno e più io penso di essere proprio fortunata per averne una mini copia …in fin dei conti il primo me lo sono scelto no? 😉
DSC08014
Eccomi: una mamma che ama cucinare, viaggiare, fotografare e soprattutto sorridere!
Quindi eccomi qui a scrivere il mio blog di cucina, per regalarvi qualche ricetta sfiziosa, qualche idea particolare e raccontarvi dei miei viaggi… sperando come sempre in un sorriso a fine lettura! 😉

Julia