Food on a stick : idea per un antipasto splendido e delizioso!

Patatine, noccioline e cose simili sono banditi dalla mia cucina quando si tratta di ospiti… quindi…

cosa mi invento questa volta come antipasto?

Il “food on a stick” fa sempre scena, ma se oltre ad essere carino è anche delizioso? e se rivisitassimo un abbinamento classico della cucina romana come il prosciutto e fichi?! 😀

image2 (1)

Un’idea semplice e velocissima e un abbinamento che arricchisce la tradizione senza stravolgerla completamente.

Prendete degli stecchini da cucina e abbinate nell’ordine che preferite questi ingredienti:

  • Prosciutto crudo
  • Fichi ( approfittate finchè si trovano ancora i “settembrini” che sono dolcissimi!)
  • Mozzarelline
  • Basilico fresco

Quando avrete scelto l’ordine preparate i vostri stecchini e scegliete il piatto dove servirli.

image1 (3)

Conservateli in frigorifero fino all’arrivo degli ospiti e poco prima di servirli, date un ultimo tocco con dell’aceto balsamico, magari come il mio, aromatizzato al miele…squisito! 😉

Alla prossima!

With love

J.

Annunci

Oreo Cheesecake

Non credo abbia bisogno di presentazioni il biscotto più venduto al mondo…

Oreo-image-oreo-36701976-900-600

Ebbene si, sembra sia addirittura il prodotto alimentare più venduto al mondo dopo il Big Mac del McDonald’s! Cosa che ha sorpreso anche me, ma non per il biscotto Oreo, piuttosto per il Big Mac… incredibile! :O

Il primo Oreo è stato preparato nel 1912 a New York e da quel momento non abbiamo più smesso di sentirne parlare e di gustarlo nelle varie oreopresentazioni create negli anni cercando di ottenere finalmente la perfezione.

Per essere perfetto infatti la casa produttrice Nabisco, sempre del gruppo Kraft, ha stabilito un’esatta proporzione tra biscotto al cioccolato e crema, rispettivamente 71% e 29%.6a00e008c9959888340167638f4761970b-500wi

E pensate che esattamente la metà dei consumatori Oreo separa il biscotto dalla crema e lo mangiano separatamente…   Io personalmente intero e con due morsi! 😀 E voi come li mangiate?

Comunque ecco a voi la mia ricetta:

unnamed (2)

Ingredienti:

4 confezioni da 6 biscotti Oreo

3 confezioni di Philadelphia classica da 250 gr

3 uova

1 tazza di Zucchero

4 cucchiai di Burro

Estratto di vaniglia

In una ciotola tritate 12 biscotti interi con 2 cucchiai di burro fuso.

unnamed (4)

400_Tortiera apribile - diam. 28 cm 5178_unstretchedFoderare il fondo di una tortiera apribile con il composto ottenuto cercando di renderla della stessa altezza su tutta la circonferenza. (aiutatevi con il palmo delle mani 😉 )

Con una frusta elettrica battere le 3 confezioni di philadelphia con 1 tazza di zucchero e 3 uova intere. Aggiungete quindi un cucchiaino di estratto di vaniglia e versate il composto sulla vostra tortiera.

Infornate quindi a 200° per 30 minuti circa o comunque finchè inserendo un coltello nel centro della torta questo non uscirà completamente pulito.

Nel frattempo tritate i biscotti che vi sono rimasti, ( tutti tranne 2/3 con cui decorare la torta alla fine ) con altri due cucchiai di burro fuso. Con questi decoreremo la parte esterna della cheesecake.

Una volta sfornata la torta, lasciatela freddare un pò, poi armatevi di santa pazienza e di una buona spatola e cominciate a spolverare i biscotti tritati su tutti i lati e sulla parte superiore cercando di far aderire bene.

Completatela con i 2/3 biscotti interi che vi sono avanzati e se volete con un ciuffetto di panna montata qua e la.

Ecco la mia! Che ve ne sembra?

unnamed (3)

Vi lascio come sempre a qualche idea rubata nel web per utilizzare gli Oreo in altre deliziose ricette.

Alla prossima!

with love

J.

79eac0508353187e6b31b5b7d9fe7f3e4e199a2939c1d1e3bb093ffe3726e297960652e3bd2a8133dc5f9b3e3d720305 85af06f5a4174ed04054acc5a94da12d

Gnocchi Homemade

Giovedì Gnocchi?

Per quanto mi riguarda anche lunedì, martedì, mercoledì vanno benissimo!! 😀

gnocchi3

Ingredienti:

700 gr patate
farina 00 q.b. (circa 200 gr)
1 uovo
sale q.b.

gnocchi

Procedimento:

Cuocere le patate al cartoccio per circa 45 min, quando ancora calde sbucciarle e schiacciarle.

gnocchi2
Farle intiepidire ed aggiungere l’uovo e la farina.
Lavorare l’impasto delicatamente e formare dei “salami”, tagliarli con una spatola a formare gli gnocchi.
Riporre gli gnocchi su un vassoio infarinato.
Gli gnocchi cuociono più o meno 2/3 minuti
( praticamente appena tornano a galla sono pronti ) 😉
Bon appétit!
fd0d2-img_2549
J.

Risotto alla Carbonara

Già mi immagino la faccia dei Romani, di quelli veri, fino in fondo al cuore, di quelli che la Carbonara è sacra e non esistono rivisitazioni…

Datemi un’opportunità please… provate questa ricettina che ho imparato al corso di cucina Coquis (di Roma tra l’altro…) e fatemi sapere se non pensate anche voi che la Carbonara, con la pasta o con il riso è pur sempre la numero uno! 😉

E’ semplice, veloce e da non tralasciare per importanza se avete una cena potete preparare in anticipo il riso e terminare la preparazione al momento dell’arrivo degli ospiti! Oltre a regalare uno show cooking di tutto rispetto, farete un figurone con un piatto decisamente creativo, bello da vedere e ovviamente da leccarsi i baffi ( per chi li ha! 😛 )

unnamedIngredienti per 4 persone:

280 gr di riso carnaroli

160 gr di guanciale ( se lo sostituirete con la pancetta…beh non fatemelo sapereeeee!! 😀 )

60 gr di pecorino romano

4 tuorli (uno a testa… un piatto non proprio leggerissimo… ma meglio così, non dovrete occuparvi di un secondo troppo elaborato! 😉 )

olio extra vergine d’oliva

sale – pepe nero

Preparate un brodo vegetale e tenetelo caldo.

Nella pentola dove cucinerete il risotto fate prima rosolare il guanciale tagliato a striscioline.

Togliete il guanciale dalla pentola e mettere da parte. Ora fate tostare il riso nel grasso del guanciale.

Una volta tostato il riso, aggiungetevi gradualmente il brodo vegetale girando continuamente. Continuate fino a cottura e poco prima salare e pepare.

Togliete il risotto dal fuoco e mantecare con olio extra vergine d’oliva e metà del pecorino.

A questo punto potete concentrarvi sulla preparazione del piatto:

IMG_2824

Mettete il risotto su un piatto fondo, fate una piccola fossetta nel centro e adagiarvi il tuorlo di uovo. Spolverate con il restante pecorino, un pizzico di pepe e guarnite con il guanciale croccante.

IMG_2829Adesso tocca al vostro ospite… per mangiarlo come si deve dovrà mescolare il risotto rompendo il tuorlo e amalgamando così tutti gli ingredienti!

Idea: Se non vi piace l’idea del tuorlo crudo potete optare per scaldare il piatto pronto nel microonde per qualche secondo!

(della serie non ci sono scuse per non mangiare questa delizia!!! )

Buon appetito a tutti, Romani e non!

J.

Il guacamole homemade e qualche curiosità…

Lo sapevate che…

L’avocado è un frutto e non una verdura come molti credono…

Proviene dal Messico e la parola “aguacate” (avocado in spagnolo) deriva da Náhuatl ahuacatl che significa testicolo, vista la sua forma. Infatti gli Aztechi lo chiamavano “frutto della fertilità” e lo consideravano un frutto erotico, tanto che le donne in quell’epoca non potevano raccoglierlo. Tale credenza si è mantenuta, infatti l’avocado è considerato ancora oggi un alimento afrodisiaco.

In paesi del Sud America come Argentina, Bolivia, Chile, Perú e Uruguay si chiama palta.

Benefici nutrizionali:

  • Contiene Vitamine del gruppo B, E e K.
  • E’ inoltre ricco di folato, assolutamente necessario in gravidanza e ottimo come prevenzione di ictus.
  • Oltre ad essere un frutto ideale per la salute del cuore ha anche dei grassi monoinsaturi che aiutano a controllare il colesterolo.
  • Da non dimenticare un altro punto molto importante, per il quale ne dovremmo mangiare tutti almeno uno al giorno: è utile per la prevenzione del cancro, alla prostata e al seno.

Ricetta:

Il guacamole è una salsa della cucina messicana fatta con avocado e altri ingredienti:

a7b7723e37971422fb1f23fa3702ca08

1 Avocado maturo
1 limone
2 lime
cipolla
peperoncino
1 pomodoro
olio di semi
sale
cumino
tabasco
coriandolo

Preparazione:

Tagliare i pomodori a concassè:
fare una croce sopra i pomodori e sbollentare. Quando la buccia si alza, scolare e mettere in acqua con ghiaccio per bloccare la cottura. Spelare, levare i semi e tagliare a petali e poi a quadratini.

Tagliare in due l’avocado, togliere il seme e con un cucchiaio passare la polpa in una ciotola con il succo di limone.

Aggiungere poco olio e il succo di lime, schiacciare con una forchetta in maniera grossolana. Aggiungere la cipolla precedentemente tritata e il peperoncino.

Aggiungere poi il pomodoro a concassè e condire con sale, poco cumino, tabasco e coriandolo tritato.
Mantenere con un filo di olio sopra e coprire con la pellicola trasparente.

Lasciar riposare per almeno una mezz’ora e voilà!

Il vostro guacamole è pronto e talmente delizioso da mangiare semplicemente accompagnato da crostini, spalmato su delle bruschette o come strato della vostra tartare. 🙂


4d240461f0d5e2a159b184305a8e5173 ec22ad31fc11f82ef4ecaed27da92817IMG_3597

Che noia la solita fettina di carne… Giriamola in un involtino piuttosto!

Ecco cosa ho pensato ieri di fronte alle fettine di carne che avevo comprato per la cena…

A volte basta davvero poco per cambiare un semplicissimo piatto in qualcosa di più stuzzicante per gli occhi e per lo stomaco! Prosciutto cotto ce l’ho, provola affumicata ce l’ho, vino…che me lo chiedete a fare…ovvio che ce l’ho! 🙂

E allora ecco gli Ingredienti:

4 fettine di vitelloIMG_5046

100 gr di prosciutto cotto

4 fettine di provola/scamorza affumicata (da sostituire se preferite con del formaggio edamer)

salvia (a piacere)

vino

1 pizzico di sale

Procedimento:

Stendete la prima fettina di vitello su un tagliere e adagiatevi sopra una fetta di prosciutto cotto e una del formaggio scelto.IMG_5019IMG_5020

Arrotolate la fettina su se stessa e chiudetela ai lati con degli stuzzicadenti.

IMG_5024 IMG_5025

Se avete scelto di utilizzare la salvia ponetela sopra l’involtino e attaccatela con un altro stuzzicadenti.

IMG_5026 IMG_5031

In una padella antiaderente scaldate un IMG_5034pò d’olio e fate rosolare gli involtini su ogni lato. Sfumate quindi il tutto con del vino bianco, salate e pepate a piacere.

Aggiungete un pò di acqua calda e mezzo dado, chiudete con il coperchio e lasciate cucinare per 15/20 minuti.

Servite gli involtini con il loro sughetto e una verdura a piacere.IMG_5038

Una cena da leccarsi i baffi! (per chi li ha! 🙂 )

Crema pasticcera ~ cooking class

Ingredienti:eab9da0af48cc0f7588c1c953c670445

4 tuorli d’uovo
500 ml di latte
150 gr di zucchero
30 gr di farina
vaniglia o scorza di limone
1 pizzico di sale

Procedimento:

In un pentolino far bollire il latte, aggiungervi un pizzico di sale e la vaniglia in infusione per qualche minuto.

10675503_787035651337949_3452282108196238612_nSeparatamente, lavorare i tuorli e lo zucchero con una frusta, fino ad ottenere un composto “spumeggiante”. (circa 2/3 minuti)

Unirvi quindi la farina setacciata, il latte caldo passandolo con un colino, e rimettere il tutto sul fuoco.

Mescolare senza interruzione per 5 minuti.

Lasciar raffreddare.

La vostra crema è pronta!
Perfetta per la torta della nonna, i bignè o semplicemente così com’è!!

10380913_787035671337947_4954250141742966097_n 0832a675af12bd362b95b7de8868f44d